Massaggio Thai per star meglio con sè stessi

Oltre alle spiagge tropicali, agli scenari selvaggi e al misticimo dei templi buddhisti, la Thailandia offre un concentrato di benessere che trova la massima espressione nel famoso Massaggio Thai
IAKOVKALININ-ISTOCK

Thailandia


Pubblicato il 08/02/2018
Ultima modifica il 08/02/2018 alle ore 15:00

Quando il corpo chiama bisogna rispondere e fornirgli ciò di cui ha bisogno. Specialmente quando si tratta di salute, benessere ed equilibrio. Se lo si può fare in una splendida cornice tropicale come quella della Thailandia, allora la cura del corpo e della mente si trasformano in una perfetta esperienza di viaggio da vivere a 360° tra un massaggio thai e l’altro.

IL PROTAGONISTA
Con circa 600 centri termali, non meraviglia che la Thailandia venga considerata dai viaggiatori come un vero e proprio tempio del benessere e che rappresenti una delle principali mete dell’area del Pacifico per quanto riguarda il turismo del “wellness”. Non importa che si raggiungano grandi città o paradisiache isole tropicali, ovunque è possibile sperimentare i benefici di pratiche tradizionali che affondano le proprie radici in saperi antichi come quelli legati al Buddhismo Theravada che si pone a fondamento delle tecniche millenarie su cui si basa, ad esempio, il famoso massaggio thai. Il fulcro di un autentico massaggio thai è la cosiddetta “compressione amorevole”, un approccio tradizionale praticato sin dall’antichità anche all’interno dei nuclei familiari. Oggi la rigorosa preparazione dei massaggiatori ed una profonda conoscenza delle erbe locali, dei metodi di cura tradizionali e degli speciali trattamenti termali, originari non solo della Thailandia ma anche della Cina, della Birmania, dell’India e dell’Indonesia, trasformano un viaggio tra gli scenari tropicali thailandese in una vera e propria opportunità per sentirsi meglio con sé stessi e con il mondo circostante.

Leggi anche: CHIANG RAI, LA THAILANDIA DELLE CANDELE (Turismo.it)

LE PROPRIETA’
Il Thai Massage (in lingua thailandese Nuad Phan Thai Boran) veniva, un tempo, praticato quasi esclusivamente nei templi buddhisti. Di origine millenaria, si basa su pressioni calibrate, allungamenti muscolari, impastamenti dei tessuti molli e dello strato connettivo, sulla mobilizzazione delle articolazioni. Con una speciale tecnica di digitopressione, il massaggiatore stimola i cosiddetti “sen”, i canali energetici, potendo, così, eliminare eventuali blocchi energetici che affliggono l’organismo e riattivare tutti i sistemi anatomico-funzionali, sollecitare il sistema immunitario, rilassare i muscoli e i nervi e alleviare i dolori. In questo modo, al termine di un buon Massaggio Thai, si potrà sperimentare una piacevole sensazione di benessere e di equilibrio psicofisico.

Le foto: KOH SAMUI: AL MARE IN THAILANDIA (Turismo.it)

IL CONSIGLIO
Che si raggiunga la Thailandia per concedersi una piacevole vacanza in riva al mare o che lo si faccia per dedicarsi a lunghe escursioni tra scenari selvaggi o, ancora, che la si raggiunga proprio per sperimentare i piaceri delle antiche tecniche dei massaggi locali, ogni occasione è buona per godere del piacere di una giornata dedicata al benessere fisico e mentale. Le opportunità sono tantissime anche grazie alle numerose strutture che offrono servizi mirati. Si può raggiungere una Day Spa, dove sottoporsi a brevi trattamenti che durano da una a sei ore, oppure, se si ha più tempo a disposizione, si può scegliere una Resort Spa, spesso situata all’interno di alberghi e strutture ricettive, dove si può godere di interi programmi benessere, sportivi e nutrizionali mirati. Per chi desidera risolvere specifici problemi di salute o dedicarsi alla cura del corpo, le Wellness Spa mettono a disposizione programmi e trattamenti studiati in base allo stato di salute e di forma del paziente, proponendo attività e rituali finalizzati alla distensione piuttosto che alla perdita di peso o al trattamento di particolari disturbi. I più sportivi, invece, possono unire i piaceri dei trattamenti benessere a lunghe giornate dedicate all’attività fisica nelle Sport Spa, dotate di attrezzi per il body building, vasche idromassaggio ed istruttori di yoga, fitness, golf, tennis e biking.

Leggi anche: THAILANDIA, ANTICO SIAM (Turismo.it)

IL TERRITORIO
Alla luce di tutto questo non meraviglia che la Thailandia sia il paese più visitato del Sud-est asiatico. Le sorprendenti bellezze naturali, tra cui le isole tropicali del sud e la giungla nel nord, così come i numerosi tesori storici ed artistici, primi su tutti i templi buddhisti carichi di misticismo e gli interessanti musei, rendono ogni vacanza un’esperienza indimenticabile. L’ottimo rapporto qualità-prezzo fa il resto. Visitare il Paese dei sorrisi significa, dunque, entrare in contatto con un luogo dall’identità inconfondibile che ama definirsi e distinguersi come “thainess”: cibo, massaggi e benessere, artigianato, festività, ospitalità, tutto rientra in quel modo tutto speciale di essere “thai”.

 

 

 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno

ticketcrociere