Meglio avere un gatto che vincere il Nobel: parola di Doris Lessing - La Stampa
racconti felini

Meglio avere un gatto che vincere il Nobel: parola di Doris Lessing

L’amore della scrittrice per i mici tra savane e pub con prostitute
Caterina Soffici

Categoria: Narrativa
Titolo: Gatti molto spediali
Editore: Feltrinelli
Traduzione: Maria Antonietta Saracino

«Oh gatta, le dicevo, o per meglio dire invocavo: beelliiiiissima gatta! gatta splendida! dolcissima gatta! gatta di seta! gatta che sembri un morbido gufo, gatta con le zampe come farfalline, gatta preziosa come un gioiello, prodigiosa gatta! Gatta, gatta, gatta, gatta». Doris Lessing amava i gatti, si sa. Nelle foto del 2007, anno in cui la scrittrice inglese ha vinto il Premio Nobel, c’è sempre accanto a lei un bel gattone bianco, acciambellato sul divano, appollai...continua

Non sei abbonato?
Acquista
subito un abbonamento!

Leggi tutti gli articoli di
Tuttolibri riservati agli abbonati.
ACQUISTA
Sei già abbonato?
Inserisci
email e password
ed accedi a
Tuttolibri
ACCEDI