In 14 da tutto il mondo pronti al debutto: è l’orchestra di periferia

Il concerto è domani alle 21 alla “Pinetina” di Sant’Agabio

Filippo Rodolfi dirige le prove prima del debutto: s’inizia alle 21


Pubblicato il 19/12/2017
Ultima modifica il 19/12/2017 alle ore 17:31
NOVARA

«Per il 20 dicembre tenetevi pronti. Noi lo saremo. Debutteremo nell’orchestra di periferia “Il mondo è qui”». Invito alla città lanciato a settembre. Promessa mantenuta. Quattordici nuovi musicisti di varie nazionalità sono protagonisti domani, mercoledì, alle 21 nella sala di «Pinetina Alessia» a Sant’Agabio per la «prima», dopo le lezioni e le prove con il maestro Filippo Rodolfi che ci ha messo l’anima e l’esperienza ultratrentennale in musica sociale e terapeutica. «Il mondo è qui» è l’ensemble voluto da Istituto Brera (capofila), Rest-Art/Novara Jazz e cooperativa Aurive. Il progetto è risultato tra i vincitori del bando «Siae S’Illumina».  

 

L’orchestra potrà animare iniziative che favoriscano la creatività multietnica da condividere con la popolazione, in particolare con i giovani. Porterà la propria musica in aree urbane dove la crisi economica e sociale è più intensa. Rodolfi&band nell’auditorium di via Cervina 6 (ingresso gratuito) hanno in serbo un emozionante repertorio dal pop africano al reggae, dal jazz alle tradizioni peruviana e indonesiana. Si prosegue intanto nella ricerca di nuovi musicisti e cantanti, anche neofiti. 

 

L’iscrizione è gratuita e ci sono strumenti a disposizione.  

Fondamentale, oltre all’impegno di Brera, Novara Jazz e Aurive, il sostegno di Fondazione Bpn. Al termine del concerto, buffet e una speciale torta con la forma del continente africano realizzata dagli studenti dell’Alberghiero Ravizza. Il recital è nel cartellone del Comune «Luci sul Natale».  

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno