Pro, trionfo nella nebbia: Firenze e Castiglia rimontano il gol dell’Empoli e il Piola esplode

Festa senza fine per i leoni: dopo la vittoria nel derby a Novara, stesa una candidata alla serie A
LAPRESSE


Pubblicato il 11/11/2017
Ultima modifica il 11/11/2017 alle ore 20:29
vercelli

È stato un trionfo d’altri tempi: nella nebbia, in rimonta contro una squadra che sogna la serie A. Dopo la goduria del derby, la gioia sconfinata di un sabato che i tifosi della Pro si ricorderanno a lungo. Dopo il Novara, l’Empoli. I leoni fanno i leoni e piano piano la classifica non fa più paura. Da 13 a 16 punti: si risale, la salvezza a questo punto non è una chimera, anche se la strada è lunga.  

 

LAPRESSE

 

Che brividi, però, soprattutto nel primo tempo. Caputo gela il Piola, è il 29’: Grassadonia aveva avvertito i suoi, e lui, il bomber toscano non ha bisogno di presentazioni. Vantaggio e un’altra partita in salita. Poi, però, c’è Firenze. Ci pensa lui, al 34’, a riequilibrare le sorti della sfida: Raicevic di testa fa da sponda, Marco il fantasista è lasciato lì da solo davanti al portierone dell’Empoli e lo trafigge al volo, di destro.  

 

LAPRESSE

 

Nella ripresa, dopo un erroraccio di Altobelli - sbaglia un gol quasi fatto calciando fuori da buona posizione - alla mezzora Castiglia regala una perla da bomber vero. Una di quelle che tutti si attendono da lui: riceve il pallone appena entrato in area, lascia partire un tiro sporco, ma Provedel non può farci nulla. È la rete del 2-1 definitivo: l’Empoli prova a strappare il pareggio con i denti nell’ultimo quarto d’ora, ma la diga dei bianchi è insormontabile.  

 

LAPRESSE

 

Un’altra «folle doppietta» dopo quella da dieci gol con Cesena e Perugia a cavallo tra settembre e ottobre. Utilissima per la classifica, anche questa. Bella e preziosa, contro avversarie di rango superiore. Ora, diversamente da quell’ultima doppia impresa, occorre confermare la crescita di una squadra che può, deve tenere stretta la serie B. Sabato, l’occasione c’è: una trasferta dura, anzi di più, a Pescara. Senza Vives e Mammarella, che ammoniti e già diffidati salteranno la partita. 

 

LAPRESSE

 

PRO VERCELLI (4-3-3): Marcone; Berra, Legati, Bergamelli, Mammarella; Altobelli, Vives, Castiglia; Firenze (37’ st Ghiglione), Raicevic (33’ Polidori), Morra (44’ st Pugliese). All. Grassadonia. 

EMPOLI (3-4-1-2): Provedel; Di Lorenzo, Romagnoli, Luperto; Untersee (17’ st Ninkovic), Lollo, Zajc, Pasqual (34’ Seck); Krunic; Donnarumma (27’ st Piu), Caputo. All. Vivarini. 

ARBITRO: Fourneau di Roma 

RETI: 29’ Caputo, 34’ Firenze; st 31’ Castiglia 

AMMONITI: Lollo, Krunic, Vives, Mammarella, Legati  

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno