Roca, primo al mondo per l’ennesima classifica

Lo chef Jean Roca


Pubblicato il 05/11/2017

Il catalano Jean Roca è il primo chef al mondo nella classifica internazionale «The Best Chef», creata in Polonia l’anno scorso e i cui vincitori sono stati proclamati il 25 ottobre a Varsavia. La nuova iniziativa intende premiare non il ristorante, ma la creatività dei migliori 300 chef del Pianeta.  

 

Al secondo posto c’è Michel Bras, al terzo David Munoz. Gli italiani non se la passano male: se i francesi hanno 60 uomini in classifica, noi ne abbiamo 36: al sesto posto c’è Crippa, all’ottavo Bottura, al 16° Scabin, al 19° Alajmo al 20° Uliassi. Fatti i complimenti di prammatica alla pattuglia dei nostri chef, viene però da chiedersi se non ci sia un’inflazione di classifiche internazionali, con l’effetto «Todos Caballeros».  

 

Abbastanza oscuri sono poi i criteri con cui vengono stilate queste classifiche: chi vota ha l’obbligo di aver mangiato i piatti di quello chef oppure no? Abbiamo la «The World’s 50 Best Restaurants» nata in Gran Bretagna, che è forse la più famosa (nel 2017 ha premiato l’Eleven Madison Park di New York dello chef Daniel Humm). Questa classifica è imbarazzante per il suo antifrancesismo, così Oltralpe (dove peraltro grazie alle stelle Michelin fanno già il bello e il cattivo tempo in questo campo) hanno risposto con la «Liste», che l’anno scorso ha proclamato miglior chef al mondo il francese Guy Savoy. Sempre in Francia il «Grand Prix de l’Art de la Cuisine» ha incoronato il nostro Crippa. I cuochi baschi danno un premio allo chef che più si impegnato per la sostenibilità. Si direbbe che solo l’Italia non sia riuscita a creare un premio di valenza internazionale. 

 

home

home

Stile.it - ricette veg

Stile.it - ricette veg

Stile.it - ricette dolci

Stile.it - ricette dolci

Turismo.it - ricette etniche

Turismo.it - ricette etniche

I più letti del giorno

I più letti del giorno

I video di Buona Pappa

tutti i video