Fuoco in buca: la metafora del cambiamento climatico in America

Lo scatto di una fotografa amatoriale mostra le contraddizioni statunitensi e il nostro disinteresse di fronte alle calamità naturali

Lo scatto della fotografa amatoriale Kristi McCluer


Pubblicato il 13/09/2017
Ultima modifica il 13/09/2017 alle ore 20:44

Non è la scena di un film apocalittico. Né un fotomontaggio. Tre uomini che giocano a golf vicino alla nona buca del campo di Beacon Rock. Dietro di loro un incendio enorme che divora la collina. Come non se ne fosse accorto nessuno. Oppure come fosse in corso la sfida più importante del mondo. 

 

 

Siamo negli Stati Uniti nordoccidentali, tra lo stato dell’Oregon e quello di Washington, vicino alla gola del fiume Columbia, area interessata da un incendio in corso da 10 giorni. La scena è stata immortalata una settimana fa da Kristi McCluer, fotografa amatoriale della zona e online è stata ripresa da più di un milione di persone. David Simon, autore televisivo della serie The Wire, è stato uno dei primi ad accorgersene: «Nel pantheon delle metafore visive dell’America contemporanea, questo è il money shot, lo scatto che vale più di tutti» ha scritto, senza però sapere chi l’avesse scattata.  

 

 

In un primo momento l’autrice era rimasta anonima, per rivelarsi solo dopo qualche giorno: McCluer è una semplice appassionata, che scatta fotografie per fare dei calendari da regalare agli amici. «Dopo aver fatto qualche foto sono andata dai giocatori e abbiamo parlato, non erano in pericolo». Quello che non si vede, tra il campo e il fuoco, è proprio il fiume che separa nettamente le due zone.  

 

 

Più che metafora delle contraddizioni americane, però, la foto racconta le condizioni climatiche sempre più estreme che il pianeta vive. Lo vediamo anche in Italia, dopo un’estate di roghi e bombe d’acqua mortali. Questa foto ne è il simbolo d’oltreocenano: mentre una parte di America è colpita dagli uragani, dal lato opposto c’è il fuoco indomabile. L’incendio dura da dieci giorni e ha bruciato già 135 chilometri quadrati, come tutta Torino. Non fosse per la stranezza della foto, non ne saremmo nemmeno venuti a conoscenza. 

 

home

home

La Stampa con te dove e quando vuoi

I più letti del giorno

I più letti del giorno

Le vostre fotografie
Scatti dalla montagna

Le più belle immagini del mare

Premi
In collaborazione con